arresti furti rame

Ladri di rame nuovamente in azione lungo i binari della rete ferroviaria siciliana.

Stamattina, in corrispondenza di un passaggio a livello tra le stazioni di Mazara del Vallo e Petrosino-Strasatti, sulla linea Palermo – Castelvetrano – Trapani, sono stati sottratti circa 1.200 metri di cavi in rame, necessari al funzionamento dei sistemi per il controllo della circolazione ferroviaria.

In tali casi si attivano specifici protocolli che consentono ai treni di continuare a circolare in sicurezza, sebbene rallentati, senza alcun rischio per l’incolumità dei passeggeri. Nella circostanza, sono stati coinvolti 9 Regionali che hanno registrato ritardi tra 15 e 40 minuti.

Lo scorso mese di ottobre, la Polizia di Stato di Trapani aveva arrestato 8 persone responsabili di furto aggravato di cavi di rame costituenti linee elettriche attive e di interruzione del servizio pubblico di erogazione dell’energia elettrica, nei territori di Castelvetrano, Campobello di Mazara e Sciacca.

L’intervento delle squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana, inviate sul posto dalla Sala Operativa che ha rilevato l’anormalità, ha poi ripristinato il regolare funzionamento degli apparati di linea. RFI ha sporto denuncia contro ignoti.