Il Sindaco Avv. Felice Errante, informa la cittadinanza che da domani sarà possibile visitare la mostra permanente sulle storiche macchine tipografiche, che sono state collocate all’interno del presbiterio dell’ex chiesa Sant’Agostino , oggi Auditoriun Ninni Fiore.

Grazie al lavoro sinergico tra il consulente per le attività culturali, prof. Francesco Saverio Calcara, ed il funzionario comunale Enzo Barresi, è stata infatti recuperata dai magazzini comunali, dove giaceva da anni a causa della mancanza di un idonea collocazione, una macchina rotativa a mano, risalente al 1870, che apparteneva all’antica tipografia di Lorenzo Settimo Lentini, che fu uno dei più grandi animatori della vita culturale del ‘900 , tra i fondatori del giornale Helios.

Un vero esempio di archeologia industriale che si aggiunge a due rotative degli anni ‘60 una Lynotipe ed una Heidelberg che sono state donate dall’editore Angelo Mazzotta – afferma Calcara- che andranno a costituire assieme ad altri elementi dell’arte tipografica che si aggiungeranno, un ulteriore mostra permanente che testimonia la vivacità culturale che storicamente ha caratterizzato l’evoluzione della nostra città.