ospedale-castelvetrano-136-posti-letto

E’ stato presentato in commissione Salute all’Assemblea Regionale Siciliana, la proposta stilata dall’assessore Lucia Borsellino con la rimodulazione dei posti letto nella Sanità pubblica in Sicilia. Secondo la quale, verranno accorpate molte piccole strutture.

Passerebbero da 734 a 760, i posti per “acuti” in provincia di Trapani. Stesso trend anche per lungodegenze e riabilitazioni: da 128 a 206. Il piccolo presidio di Pantelleria “perde” due posti letto per acuzie, ma ne guadagna quattro per post-acuzie, mentre per l’ospedale di Trapani non cambia nulla.

Movimenti invece nel nuovo “Ospedale riunito” Marsala-Salemi. A quest’ultima cittadina verranno tolti tutti i 26 posti letti finora a disposizione (aree della chirurgia generale e medicina generale soprattutto). Molti di questi posti letto verranno “trasferiti” a Marsala (lì infatti anche gli ‘acuti’ crescono da 123 a 184 post letto).

Tra Mazara e Castelvetrano, invece, anche questi accorpati, viene potenziato il presidio di Castelvetrano (più 136 posti letto in tutto), a discapito di quella mazarese (17 posti letto in meno).

L’assessore ha precisato che si tratta di una proposta trasmessa alla giunta e alla commissione per una prima discussione ed è oggetto di confronto con le aziende sanitarie.

tratto da un articolo di Accursio Sabella e Chiara Billitteri per LiveSicilia.it