La scorsa settimana abbiamo pubblicato su questo portale un video, realizzato da Egidio Morici, che ha suscitato non poche polemiche tra i castelvetranesi. Nelle immagini si vedono eternit ed altro materiale inquinante che riempono vecchie cave di tufo, ovviamente abusive, disseminate in tutta la zona del quartiere Belvedere.

Dopo una prima riunione dei tecnici comunali, il Dirigente dell’Ufficio Tecnico, Ing. Taddeo, ha dichiarato: “Il video recentemente diffuso, merita certamente grande attenzione, costituendo di fatto la denuncia di una situazione che, pur non certo nuova, induce a serie riflessioni e mirati interventi”.

“Un’accurata visita dei luoghi non può che confermare quanto segnalato dal video – continua il Dirigente – anzi appare per certi versi di dimensioni ancora maggiori. L’area in questione investe tutta la zona dei magaggiari e si estende fino all’ex aeroporto militare, a nord, ed alla piana degradante sulla contrada Bresciana, a sud, avente quale asse portante la regia trazzera per Mazara del Vallo”

Dopo una prima perlustrazione da parte dei tecnici del Comune, sono scattate le diffide verso il proprietario Avv. Di Stefano Messina e verso la Provincia di Trapani (ente competente per lo sgombero di aree al di fuori del centro abitato. Art. 160 L.R 25/93)

Questa mattina un sopralluogo fortemente voluto dall’Amministrazione, con il coinvolgimento del Dott. Giglio del laboratorio CADA di Menfi, notoriamente esperto in materia ambientale e di discariche, per delimitare un piano di azione, con la gradualità dettata dalle concrete risorse economiche.

Oltre ai tecnici del Comune erano presenti anche Egidio Morici, autore del video, i rappresentanti del comitato di quartiere Belvedere ed una rappresentanza del circolo Legambiente di Castelvetrano.

Il Vicesindaco Marco Campagna, durante il sopralluogo, ha raccontato un aneddoto che la dice lunga sui comportamente irresponsabili della gente: “All’indomani di un attenta bonifica della strada panoramica nei pressi della Riserva Naturale del Belice, qualcuno aveva già depositato una lavatrice lungo la strada”

L’Amministrazione, nonostante le molte difficoltà, sta lavorando su soluzioni di bonifica del territorio, di concerto con le associazioni ambientalistiche locali, un progetto su tutti: “Castelvetrano Eternit Free”

Non esitate quindi a segnalare le discariche abusive

Se trovate per strada eternit o altri rifiuti speciali inviate la segnalazione all’indirizzo denuncia@castelvetranoselinunte.it e provvederemo a girare la segnalazione ai tecnici del comune.

Anche la redazione di CastelvetranoSelinunte.it era presente, ecco un contributo fotografico:

clicca sulla foto per andare avanti