Per la riesumazione della salma del bandito Salvatore Giuliano, dal cimitero di Montelepre (Palermo) il sindaco del piccolo centro ha emesso un’ordinanza di chiusura al pubblico del cimitero dalle 8.30 alle 17.

Sara’ cosi vietato, domani, l’ingresso di telecamere e giornalisti nel piccolo cimitero di Montelepre per assistere alla riesumazione del cadavere da parte del medico legale, Livio Milone, incaricato dal procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia dopo la riapertura dell’indagine sulla morte di Giuliano.

L’ipotesi investigativa e’ che la salma nel cimitero di Montelepre non sia quella di Salvatore Giuliano, ucciso a Castelvetrano nel luglio di 60 anni fa. Alla riesumazione partecipera’ anche lo stesso procuratore aggiunto Ingroia.

fonte. Adnkronos