A cinque anni dalla chiusura riapre a Palermo il museo “Salinas”, uno dei più importanti siti espositivi archeologici d’Europa. I lavori di restauro, finanziati con 9 milioni di fondi europei, sono stati ultimati e fino alla fine di ottobre l’ingresso al sito sarà gratuito.

La riapertura riguarda per ora il piano terra. Il primo piano e il secondo non sono ancora fruibili. Il progetto di restauro, elaborato sin dal 2001, ha consentito di allargare gli spazi espositivi.

I restauri hanno recuperato nicchie dorate lungo le pareti, in quella che in origine era la stanza di ricreazione dei padri Filippini, in collegamento con l’antico refettorio che oggi conserva le Metope dei templi di Selinunte, meravigliose decorazioni scultoree che adornavano gli imponenti templi dell’area selinuntina.

Pare che Selinunte sia stata l’unica città greca di Sicilia che adornò i propri templi con sculture in pietra. Sono note altre sculture, in pietra o in marmo, reperite in varie città ma non risulta però che siano state destinate alla decorazione templare.

museo salinas metope selinunte

museo salinas metope selinunte 2

Foto di Vittorio Fazio e Rosalba Arcaro per la pagina facebook del Museo Archeologico “Antonino Salinas” di Palermo

info museo. http://www.regione.sicilia.it/beniculturali/salinas/