Comune di CastelvetranoIl Sindaco della città di Castelvetrano, Dr. Gianni Pompeo, in merito alla nota diffusa dall’On. Giulia Adamo agli organi di stampa sulla revoca dell’assessore Daniela Saporito, vuole precisare una serie di doverosi distinguo: “Conosco ed apprezzo Giulia Adamo ma non sapevo che soffrisse di improvvisi vuoti di memoria, poiché la nomina di Daniela Saporito non nasce certo dal curriculum politico della stessa, bensì da una precisa segnalazione dell’On. Adamo- afferma il primo cittadino- anche perché ricordo all’On. Adamo che fu lei stessa, nel corso di una cena a Mazara del Vallo con il consigliere provinciale Duilio Pecorella, a chiedere una rappresentanza in seno alla mia Giunta.

Ricordo altresì che l’incontro con il Sottosegretario Gianfranco Miccichè si svolse a Palermo e non a Roma, e rammento bene che nessuno, men che mai l’On. Adamo, mi ha mai richiesto alcun progetto che non avrei avuto alcuna difficoltà a presentare poiché i nostri sono progetti esecutivi e finanziabili.

Leggendo attentamente tra le pieghe del comunicato dell’Adamo- continua Pompeo- si evince che la stessa prima smentisce e poi conferma la genesi del progetto Saporito, perché lei sa bene che la politica richiede le sue alleanze, basti ricordare che anche la Adamo, nel corso della sua carriera politica, ha cambiato più volte opinione su Massimo Grillo o Antonio D’Ali, ritenuti prima alleati, poi nemici, poi di nuovo alleati e quindi non vedo di cosa meravigliarsi.

Va precisato altresì che per quanto riguarda la nomina dell’Assessore Enrico Adamo nel 2007 non nacque certamente su sollecitazione dell’On. Adamo- afferma Pompeo- ma scaturì da alcune frange locali del partito di Forza Italia che nel turno di ballottaggio appoggiarono la mia candidatura a sindaco.

Poi trovo strumentale definire un gruppo consiliare di tutto rispetto come quello dell’ex-Udeur, oggi MPA, che conta quattro consiglieri comunali, “gli amici di Li Causi”. Voglio rassicurare poi l’On. Adamo sul futuro della città di Castelvetrano che sarà programmato con la mera esecuzione del programma che ho presentato agli elettori, che lo hanno entusiasticamente votato, e non certo con chissà quali giochi di potere. Anzi invito l’On. Adamo che è stata eletta anche grazie al sostegno dei miei concittadini e quindi è un deputato di questo territorio- conclude il sindaco- a svolgere appieno il suo mandato parlamentare portando avanti le progettualità legate a questa città”.