ortopediarollstuhlmodulight.jpgNei giorni scorsi si è ampiamente dibattuto, in città, sull’avvenuta chiusura del reparto di Ortopedia presso l’ospedale Vittorio Emanuele II di Castelvetrano, ed il conseguente trasferimento del reparto e del personale ivi operante, presso il nosocomio di Salemi.

Molte le proteste dei cittadini, degli utenti e dei familiari dei ricoverati , avverso questa decisione che ritengono penalizzi notevolmente il nostro territorio. Diversi consiglieri comunali si sono schierati dalla parte dei cittadini e del tribunale dei diritti del malato che ha avviato anche una raccolta di firme, e sono partite diverse sollecitazioni al presidente del massimo consesso civico, Francesco Lombardo, affinché convocasse una seduta straordinaria ed aperta del consiglio comunale.

Il presidente ha deciso di convocare per domani sera, 3 agosto 2007, alle ore 19.00 una seduta straordinaria che avrà per oggetto:
Problematiche relative all’accorpamento del reparto di Ortopedia dell’Ospedale “Vittorio Emanuele II” di Castelvetrano, con relativo trasferimento presso l’Ospedale di Salemi.

Al consiglio sono stati invitati oltre al sindaco della città, Gianni Pompeo, anche il prefetto Giovanni Finazzo, i massimi esponenti dell’Azienda sanitaria n°9, il Gaetano D’Antoni, il Direttore Amministrativo Carbonaro, il Direttore Sanitario Giuseppe Cangemi, il Presidente del Tribunale dei diritti del malato, Piero Truscelli , i Deputati Regionali Mimmo Turano, Giulia Adamo, Franco Regina, Camillo Oddo, Baldo Gucciardi, Enzo Culicchia, Nino Oddo e Nicola Cristalli, i Deputati Nazionali: Paolo Lucchese, Massimo Fundarò, Nino Papania, Vito Li Causi, il presidente della Provincia Antonio D’Ali , ed i Signori Sindaci dei Comuni di: Partanna ( Enzo Culicchia), Campobello di Mazara ( Ciro Caravà), Santa Ninfa ( Giuseppe Lombardino), Gibellina ( Vito Bonanno), Salaparuta (Rosario Drago), Poggioreale (Pietro Vella).

(fonte. marsala.it)