Si puo’ votare oggi fino alle 22. Domani i seggi riapriranno dalle 7 per chiudersi alle 15 Perché ogni referendum sia valido, deve raggiungere il quorum (50% votanti +1)

PRIMA AFFLUENZA A 2 CIFRE, QUORUM SEMPRE OK– Qualunque sia stato il quesito referendario ed il tipo di referendum, la consultazione degli archivi del Viminale dice che quando la prima rilevazione dell’affluenza alle urne e’ stata a due cifre, come nel caso di oggi, si e’ sempre raggiunto il quorum. Che si sia votato in un solo giorno o in due giorni; che sia andati alle urne solo in Italia o che sia stata data opportunita’ anche agli italiani all’estero; che la prima rilevazione sia stata fatta alle ore 11 o alle 12, il dato finale e’ rimasto omogeneo: il quorum e’ stato sempre superato.

Sono stati aperti i seggi elettorali per consentire la consultazione sui 4 referendum (due sull’acqua, uno sull’energia nucleare e un altro sul legittimo impedimento) su cui si esprimeranno oggi e domani più di 47,1 milioni di italiani.

Oggi si potrà andare a votare fino alle ore 22; domani invece, lunedì 13 giugno, dalle ore 7 alle 15. Perché i referendum siano validi, deve recarsi alle urne il 50 per cento, più uno, degli elettori.