polizia-palermoArmato di sciabola e insieme ad un complice, ancora ricercato, ha aggredito due ragazzi per rapinarli, ma è stato scoperto ed arrestato.

Le manette sono scattate ai polsi di A.A., 23 anni, tunisino, pregiudicato, che adesso dovrà rispondere di rapina aggravata in concorso, lesioni, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Stanotte i due malviventi hanno avvicinato le loro vittime nel popolare quartiere Ballarò e, dopo averli minacciati con una sciabola, si sono fatti consegnare le borse, contenti cellulari ed effetti personali.

Poi si sono dati alla fuga per le vie limitrofe. I poliziotti, immediatamente intervenuti, sulla base delle descrizioni fornite dalle vittime, si sono messi alla ricerca dei due fuggitivi rintracciandoli poco dopo. Alla vista degli agenti, però, i due rapinatori si sono dati alla fuga e solo dopo un inseguimento tra i vicoli del quartiere i poliziotti hanno bloccato il 23enne in via Giorni.

Il complice, invece, è riuscito a far perdere le proprie tracce. Dagli accertamenti Alì Abdel è risultato destinatario di provvedimento di espulsione dal territorio nazionale ed è stato rinchiuso nel carcere Ucciardone. Indagini sono in corso per identificare il suo complice.

fonte. ADNKRONOS