raffaele arzu

Raffaele Arzu, latitante dal 2002 e inserito dal 31 gennaio 2008 fra i trenta più pericolosi d’Italia, è stato arrestato a Talana (Ogliastra) dai carabinieri della compagnia di Jerzu (Ogliastra) in collaborazione con i Ros di Cagliari.

L’uomo, 30enne di Talana, era stato colpito da tre provvedimenti giudiziari emessi dalle procure di Camerino, Arezzo e Perugia, per associazione a delinquere finalizzata alla commissione di rapine a furgoni portavalori. Arzu è stato trovato all’interno della propria abitazione, nascosto in un garage. Dopo aver tentato invano la fuga attraverso il tetto della casa è stato fermato e ammanettato.

Non ha opposto resistenza e non aveva nè armi nè munizioni. Nel corso della perquisizione domiciliare i militari hanno però rinvenuto cinque detonatori. Per il possesso di questi è stato arrestato il padre del latitante, Giuseppe Arzu, operaio sessantaduenne. Entrambi sono stati condotti in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.

(Zsa/Zn/Adnkronos)

raffaele_arzu_arresto.jpg