da sinistra: Nicola D'Aguanno, Jessica Marino, Davide Brillo, Sabina Bonelli (candidata alle Europee), Corinne Tamburello.

da sinistra: Nicola D’Aguanno, Jessica Marino, Davide Brillo, Sabina
Bonelli (candidata alle Europee), Corinne Tamburello.


Sarà colpa dell’inizio dell’afoso caldo estivo o dell’assenza di ogni confronto politico e pratico nelle opportune aule, ma nella nostra Castelvetrano diversi sono i disagi, le problematiche, le incoerenze e le inescusabili disattenzioni che caratterizzano le azioni della ”macchina comunale” e dei suoi Amministratori.

Sembra quasi che l’unico pensiero all’interno del Palazzo Comunale sia quello dei rimpasti assessoriali, dei “cambi di casacca” e di come potere gestire le poltrone cercando di accontentare tutti e di non dispiacere nessuno.

Ma non si capisce, o forse si fa finta di non capire, che i problemi sono ben altri e, ahimè, tanti e di difficile risoluzione.

Il nostro obiettivo non è quello di una futile e superficiale critica, ma quello di svegliare le coscienze di molti, anche degli Amministratori, al fine di creare i presupposti per un costruttivo dibattito con la Città, che vada oltre le “discussioni di palazzo”, dimostrando che la Politica è pronta ad aprirsi ai bisogni dei cittadini, iniziando dal coinvolgimento attivo.

fratelli d italiaNon possiamo non tenere conto della inefficienza della Pubblica Amministrazione relativa ai controlli di vigilanza nelle scuole, negli ospedali, nelle ville comunali, nei locali pubblici, sia nel centro storico sia nelle aree commerciali; non da ultimo l’episodio accaduto a due signore , giorni orsono, presso una farmacia del centro storico o l’altro presso un supermercato.

Ormai siamo abituati a vedere, avanti gli esercizi commerciali, la presenza di diversi immigrati che, con fare insistente ed a volte indisponente, chiedono l’elemosina rivolgendo, alcuni con educazione, il loro ringraziamento ed altri, invece, pronti a inveire nei confronti di chi non ha esaudito la loro richiesta.

Far finta di niente è solo da incoscienti e la nostra Città, oramai, ha il dovere di affrontare il problema che non è più solo quello dell’accoglienza, ma anche quello di regolamentare la permanenza e la libera circolazione degli immigrati nel nostro territorio, vigilare sui loro comportamenti, evitando i fenomeni dell’accattonaggio, della delinquenza spicciola e delle molestie, che certamente non agevolano la loro integrazione bensì alimentano, in soggetti meno comprensivi, atti di intolleranza.

La nostra è sicuramente una terra vocata all’accoglienza e certamente i molti immigrati hanno alle spalle tragedie personali, familiari e sociali, ma non possiamo restare indifferenti ad episodi di inciviltà che turbano l’intera popolazione Castelvetranese.

Poiché riteniamo che le problematiche sopra esposte sono altamente complesse e di non facile risoluzione da parte del Comune e dei Suoi Amministratori, in un periodo di crisi economica come quello attuale, ogni e qualsiasi risoluzione è bene che la diano principalmente i cittadini e, pertanto, noi di Fratelli d’Italia, seppur fuori dal Consiglio Comunale, coinvolgeremo la Città: interrogheremo i Castelvetranesi al fine di trovare valide proposte risolutive e, successivamente, offrirle al Primo Cittadino, sia con riferimento alla problematica sopra affrontata sia in merito ad altre e numerose tematiche.

Fratelli d’Italia – AN di Castelvetrano ha l’ambizione di diventare l’interlocutore tra i cittadini e la Pubblica Amministrazione, al fine di spronare gli animi e le coscienze sui reali problemi del territorio, con l’obiettivo di trovare le adeguate soluzioni.

Pertanto, sono già attivi l’indirizzo mail fratelliditaliacastelvetrano@gmail.com e la pagina facebook ai quali è possibile inviare proposte, iniziative, comunicati ed anche fotografie raffiguranti ciò che di positivo, e non solo, vi sia nel nostro territorio di Castelvetrano-Selinunte-Triscina.

La nostra politica è al fianco delle persone.

 

Il Coordinamento di

Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale

Castelvetrano