E’ stato illustrato ieri mattina, il progetto della bretella autostradale tra l’aeroporto di Birgi e l’autostrada A29 all’altezza di Mazara del Vallo.

Il Cipe ha tagliato i fondi per la realizzazione dell’opera, attesa in provincia di Trapani da anni. Lo stanziamento è passato da 280 milioni di euro a 150 milioni di euro. Il progetto è stato dunque modificato, accorciando il percorso: la bretella sarà lunga in tutto 17 chilometri e collegherà Mazara del Vallo fino all’ospedale Cardilla di Marsala, da dove sarà possibile immettersi nello scorrimento veloce per arrivare fino all’autostrada A29. Avrà in tutto quattro svincoli di uscita.

I lavori dureranno in tutto tre anni e la posa della prima pietra è attesa per la prossima primavera, come evidenziato dal presidente della Provincia Mimmo Turano nel corso della conferenza stampa di oggi.

Il presidente Mimmo Turano tiene a sottolineare come quest’opera sarà la più grande infrastruttura al servizio dello sviluppo economico del territorio che sia stata mai realizzata negli ultimi 40 anni:

La bretella autostradale che unirà l’aeroporto di Trapani-Birgi con Mazara del Vallo all’altezza dell’autostrada A 29 –dice Turano- è un’opera di eccezionale valore per lo sviluppo della nostra economia. Quando mi sono insediato, alla presidenza della Provincia, per la realizzazione di quest’opera c’era soltanto un progetto di massima corredato da diversi fogli di carta.

Oggi la realizzazione di quest’opera è fuori dal cassetto dei sogni: presto sarà appaltata grazie al finanziamento di 150 milioni di euro che siamo riusciti ad ottenere all’interno del piano ministeriale per il sud. Un successo non soltanto mio, ma anche delle forze politiche, sociali e imprenditoriali che mi hanno sostenuto e mi sostengono