tassePrecisazioni in merito alle bollette della Tia per il 2011

Il Sindaco della città di Castelvetrano, Avv. Felice Errante, informa la cittadinanza che, contrariamente a quanto riportato da alcuni organi di stampa, l’Amministrazione non ha inviato 5000 cartelle pazze.

Nelle scorse settimane, infatti, l’Ufficio Tributi del Comune ha verificato che in merito al pagamento della Tia per l’anno 2011, si evidenziavano una serie di mancati pagamenti da parte di cittadini inadempienti. Sono così partite circa 5mila lettere per sollecitare i cittadini castelvetranesi a procedere al pagamento della Tariffa di igiene ambientale (Tia).

A seguito di ulteriori verifiche , i responsabili dell’Ufficio hanno riscontrato che circa 500 di queste sono errate, le cause sono probabilmente da ascrivere ad un errore o da parte del software comunale che non ha riscontrato l’avvenuto pagamento, o da parte del software delle poste o degli altri siti deputati al pagamento dei tributi, o ad un ritardato pagamento da parte degli utenti.

Il responsabile del settore Finanze, Dr. Andrea Di Como, rassicura i circa 500 utenti che hanno ricevuto erroneamente la bolletta, che non dovranno assolutamente pagare nuovamente l’imposta, basterà recarsi presso l’ ufficio tributi, siti al piano terra di via della Rosa, tutte le mattine dalle 08.30 alle 13.00, portando con se la bolletta e la cartella verrà tempestivamente annullata.