antonio-d-ali.jpgLa Provincia Regionale di Trapani vara il piano triennale delle Opere Pubbliche ed ancora una volta il territorio di Castelvetrano viene colpevolmente dimenticato.

Questo si evidenzia dalla nota inviata alla civica amministrazione, da parte degli uffici provinciali, con lo schema di programma triennale delle opere pubbliche 2008-2010 predisposto dal presidente dimissionario Antonio D’Alì, che di fatto esclude il territorio comunale di Castelvetrano, se si eccettua una generica manutenzione di edifici scolastici e delle strade provinciali.

Il sindaco Gianni Pompeo non ci sta ed attacca: “ Ancora una volta la Provincia ha dato prova di totale disinteresse nei confronti del nostro territorio, mortificando le aspettative di cittadini che forse vengono considerati solo come riserva elettorale- afferma Pompeo- Nonostante le continue sollecitazioni e le richieste progettuali inoltrate al settore Oo.PP. non raccogliamo niente. Ci si augura- conclude il sindaco- di poter essere coinvolti negli interventi manutentivi ed in quelli inferiori ai 100mila euro che non passano dal piano triennale, e che sono pur sempre realizzabili se le disponibilità di bilancio e di programma lo prevedono”.

Ma il primo cittadino non si ferma qui, ha già inviato un lungo dossier per evidenziare tutte le mancanze e le opere che, promesse sulla carta, poi sono state puntualmente disattese come il Palazzetto dello Sport per il quale la Provincia ha da tempo commissionato e pagato la progettazione esecutiva, il porticciolo turistico di Marinella di Selinunte che pur se ormai dotato di piano regolatore, strumento di programmazione primaria per tale tipo di infrastruttura, atteso che la competenza risulterebbe della provincia, non si capisce perché al pari di altre località marinare, non siano previsti interventi. Per concludere con la sistemazione dell’arteria che, dipartendosi dal centro urbano, collega con Mazara del Vallo, attraverso la contrada Delia-Trinità, ormai in totale stato di abbandono, per la quale il Comune ha predisposto un complessivo progetto che coinvolge l’intera strada con l’ampliamento e l’illuminazione della strada comunale, che sarebbe ben lieta di mettere a disposizione degli uffici provinciali per la sua concreta realizzazione.