Il maltempo, che lo scorso inverno ha eroso la costa a Marinella di Selinunte, ha fatto riemergere un importante elemento architettonico dell’antica città.

Si tratterebbe di un pezzo di architrave che molto probabilmente è precipitato dalle mura che circondavano Selinunte. Trovato sulla battigia, sotto la costa dell’Acropoli, il reperto è stato recuperato dalla troupe del Campus Archeologico Museale di Triscina che lo ha portato in esposizione presso i locali del Baglio Florio all’interno del Parco Archeologico di Selinunte.

Ecco una foto inviata dall’avv. Giovanni Miceli, direttore del CAM
reperti selinunte