Pescata una specie aliena nel mare di Selinunte. Si tratta del granchio blu americano
Non e’ una novità che specie aliene transitino o addirittura si trasferiscano in Mediterraneo.

Dopo il pesce palla maculato, la fistularia e l’alga Caulerpa, il granchio blu della specie Callinectes sapidus sembra stia invadendo le nostre acque. In Italia e’ presente già da un po di tempo, in particolare in Adriatico, ma probabilmente si tratta della prima cattura a Marinella di Selinunte.

granchio-blu

Questa mattina G.P. pescatore della locale marineria, ne ha infatti catturato uno con le sue reti da posta. Stranito dalla cattura ha subito pubblicato su facebook la foto del granchio, specificando tra l’altro anche la specie con un estratto di articolo.

Il mare di Selinunte, esposto a correnti continue e’ già popolato da specie aliene: Sebbene alcune siano solo di passaggio una in particolare si sta diffondendo a vista d’occhio tra le acque antistanti il porto, la Caulerpa. Si tratta di un’alga invasivache si e’ ampiamente diffusa in Mediterraneo.

caulerpa-2

Tra le acque di Selinunte e’ presente sia la Caulerpa taxifolia che la Caulerpa cylindracea. Quest’ultima, proveniente in origine dall’Australia sud-occidentale, e’ un alga con un elevato grado di tossicità (dovuta alla produzione di caulerpina e caulerpicina). Questo permette all’alga di non essere predata e di resistere ai predatori. Un grave disturbo per le microalghe autoctone che non sarebbero piu’ in grado di competere con la Caulerpa, problema che puo’ amplificarsi se questa specie dovesse continuare a crescere nuocendo anche a piante marine importantissime per il nostro ecosistema come la Posidonia oceanica.

Precisazioni: Per specie aliena, in biologia, si intende una qualsiasi specie vivente (animale, vegetale o fungo) che, a causa dell’azione dell’uomo (intenzionale o accidentale), si trova ad abitare e colonizzare un territorio diverso dal suo areale storico. In tal caso, si parla anche di specie alloctona.

granchio-blu-2

caulerpa