[Comunicato Stampa Perricone] Ultimamente si è sentito parlare parecchio della nostra Castelvetrano e della delicata situazione che sta vivendo. Abitare in un paese continuamente associato alla mafia non è un’ impresa semplice né gratificante specie per la generazione di giovani che con audacia e speranza hanno deciso di restare qui cercando di realizzare i loro sogni. Il passato e il presente di questa città sono turbolenti, per questo ogni giorno ci ritroviamo volenti o nolenti a fare i conti con questa realtà, a vivere questa profonda frustrazione di essere continuamente nell’ occhio del ciclone.

Le indagini che attualmente stanno avvenendo nel comune di Castelvetrano aumentano tutto il peso che portiamo sulle nostre spalle; la mafia è ancora oggi una piaga che dobbiamo combattere talvolta insieme ai pregiudizi che ne comporta: essere riconosciuti in tutto il mondo principalmente come il paese di Matteo Messina Denaro denigra e sminuisce persino le ricchezze culturali e paesaggistiche di cui fortunatamente godiamo e di cui dovremmo andare fieri.

Castelvetrano subisce ancora gli effetti del passato e della violenza mafiosa ma voglio essere propositivo e fiducioso e spero fermamente che queste indagini rappresentino per il nostro paese non una minaccia bensì una possibilità di dimostrare a tutti la nostra innocenza, il nostro impegno nei confronti della legalità e soprattutto la profonda convinzione che la mafia non ci spaventa più, che non siamo più disposti a vivere questa realtà infamante e deprimente, che Castelvetrano grazie alle nuove generazioni vuole rinascere come la fenice dalle sue ceneri.

Sarà una rinascita lunga e dolorosa ma invito i miei concittadini a credere insieme a me nelle nostre stesse potenzialità, nella bellezza del nostro territorio e nella preziosità della nostra tradizione culturale. Spero che questa campagna elettorale sia trasparente, serena e che trasmetta ai giovani l’entusiasmo di mettersi al servizio di un paese onesto che si pone come terreno fertile per la crescita di talenti e aspirazioni, e spero vivamente che io insieme agli altri candidati riusciremo a farci portavoce di questo entusiasmo. Cambiare è possibile ma solo se tutti all’unisono condividiamo il medesimo progetto, se guardiamo la stessa direzione e se come finalità abbiamo la rinascita del nostro paese. Purtroppo la mafia spesso è anche una questione di forma mentis; di un insieme di atteggiamenti e ideologie che devono essere modificate con la cultura e con la giusta sensibilizzazione alla legalità.

Oggi è questa a parer mio una delle più grandi sfide della politica siciliana: ritrovare l’entusiasmo di ripartire, di ricostruire pezzo per pezzo ciò che di buono la mafia distrugge affinché questa realtà non ci porti più alla fuga o al disincanto ma ci dia piuttosto una spinta emotiva per migliorarci e per costruire un futuro migliore per i nostri figli; concordo con la candidata Erina Vivona sulla nostra responsabilità di reagire non solo in quanto cittadini ma in quanto esseri umani. La fiducia nelle istituzioni e il mio amore per questa città continuano malgrado tutto a non scemare e mi auguro che tutti possano riuscire come me a non perdere la speranza, a non vivere nella rassegnazione e a provare a fare il possibile affinché la mafia non sia più una terribile piaga per la nostra splendida Sicilia.

Comunicato Stampa Perricone – Candidato Sindaco per Castelvetrano