Secondo liHotel Price Index, l’analisi condotta periodicamente da Hotels.com sull’andamento dei prezzi delle camere di albergo, l’Italia nel 2009 ha subito un calo dei prezzi in media del 12%, un calo lievemente inferiore rispetto alla media europea (-13%).

Nonostante tutto, il nostro Paese è risultato il quarto più costoso d’Europa, preceduto solo da Svizzera, Danimarca e Norvegia, guadagnando due posti in classifica rispetto all’anno precedente.

Secondo l’Hotel Price Index di Hotels.com, Castelvetrano è la città più conveniente d’Italia; mentre «chi soggiorna a Cefalù, Catania, Palermo e Agrigento può fare ottimi affari»

Secondo l’HPI di Hotels.com, Venezia domina da sempre la classifica delle citta’ piu’ care in Italia e nel mondo. Nel 2009 si e’ posizionata, con i suoi €134 per camera a notte, settima tra le citta’ con i prezzi degli hotel piu’ alti al mondo, a un passo da Rio De Janeiro (137 euro) e New York (149 euro).


Ritornando all’Italia, gli hotel di Venezia sono subito seguiti da quelli di Taormina e del comasco. Questi ultimi, nonostante il calo del 19% rispetto al 2008, si sono confermati terzi in classifica tra gli hotel piu’ costosi. Chi ha scelto di trascorrere le vacanze a Siracusa, ha fatto un vero affare. La citta’ sicula e’ quella che ha subito il calo dei prezzi piu’ significativo. Chi ha soggiornato qui nel 2009 ha speso in media il 20% in meno rispetto all’anno precedente.

Ma nel calo generalizzato dei prezzi, quali sono le mete in Italia piu’ convenienti di tutte? Secondo l’HPI di Hotels.com Catania, Napoli e Palermo. Soggiornare a Catania, con il calo dei prezzi del 14% rispetto al 2008, e’ costato nel 2009 in media 75 euro per camera a notte, classificandosi tra le 10 citta’ piu’ economiche al mondo. A breve distanza troviamo Napoli (76 euro) e Palermo (79 euro), che con un calo dei prezzi rispettivamente del 10% e del 12%, sono diventate ancora piu’ vantaggiose.