custonaci-castelvetrano

La Giunta Municipale, guidata dal Sindaco Avv. Felice Errante, ha deliberato di stipulare il patto di amicizia tra le città di Castelvetrano e Custonaci che verrà siglato domani, domenica 14 settembre, in occasione dei festeggiamenti per la Madonna di Custonaci.

Il Sindaco della città di Castelvetrano, Avv. Felice Errante, consegnerà al Sindaco di Custonaci, Ing. Giuseppe Bica la riproduzione di un quadro che raffigura il sacerdote CARLO MAZZARA, che si trova custodita nella Chiesa di Sant’Antonio Abate, ove riposano le sue spoglie mortali, e dopo verrà siglato questo protocollo che sarà utile a diffondere il culto di Maria SS. di Custonaci attraverso la riscoperta della sua storia.

La stipula di questo patto nasce da alcune considerazioni, la devozione a Maria SS. di Custonaci si riscontra nelle pubblicazioni delle varie epoche, sin dal XVI secolo, e principalmente in molti Comuni della Provincia di Trapani con estensione in diverse località della Sicilia occidentale. Lo storico Giuseppe Castronovo, nel suo libro “Le glorie di Maria SS.Immacolata, sotto il titolo di Custonaci“, edito nel 1861, indica la presenza dell’effige di Maria SS. di Custonaci nella Chiesa di Sant’Antonio Abate di Castelvetrano, nella stessa chiesa sono custodite le spoglie di Padre Carlo Mazzara, che dal 1799 fu cappellano dell’ospedale e rettore dell’attigua chiesa di Sant’Antonio Abate, in una sua memoria descrive minuziosamente ben 155 grazie concesse ai castelvetranesi (dal 1811 al 1816) dalla Madonna di Custonaci. Padre Mazzara, originario di Erice studiò nel Seminario Vescovile di Mazara, quindi si dedicò all’insegnamento a Castelvetrano.

Devoto alla Madonna di Custonaci, ne diffuse il culto, si dedicò ai poveri e ai sofferenti dell’ospedale castelvetranese con tanta solerzia e amore che il popolo della cittadina lo considerò santo, tanto da traslarne il corpo dal locale Campo Santo alla Chiesa di Sant’Antonio Abate dove tutt’oggi riposa.

Ad occuparsi della vicenda è stato l’assesore Nino Centonze che ha stimolato alcuni incontri informali tra i sindaci dei due paesi che , in aderenza agli indirizzi politici amministrativi tendenti a valorizzare il turismo religioso, quale occasione di incremento del culto alla Madonna, hanno convenuto sull’opportunità di realizzare un patto di amicizia fra le due città allo scopo di approfondire dal punto di vista storico il culto della Madonna di Custonaci in Castelvetrano e di incrementare altri interessi comuni fondati sulle affinità e complementarietà delle tradizioni municipali.