Ha preso il via la stagione giovane per le scuole denominata Matinèè, organizzata dal comune di Castelvetrano in collaborazione con il Teatro Libero di Palermo, per stimolare la valorizzazione e la diffusione della cultura, nelle nuove generazioni di ragazzi e studenti all’arte teatrale.

Dopo i positivi riscontri della scorsa stagione, il direttore artistico del teatro Selinus, prof. Giacomo Bonagiuso, ha preparato in collaborazione con il regista palermitano Beno Mazzone, un vero e proprio cartellone, che consta di 7 spettacoli che sarannoe effettuati nelle ore mattutine, per le scuole elementari, medie e superiori della città.

“L’iniziativa nasce dall’idea di coinvolgere i ragazzi, sin dalla più tenera età, ad appassionarsi allo spettacolo teatrale, considerato come momento di crescita psicologica ed educativa”, afferma Bonagiuso. La compagnia Teatro Libero di Palermo porterà in scena, al teatro Selinus, domani 24 febbraio a partire dalle ore 10.00, lo spettacolo il giovane principe e la verità di Jean-Claude Carrière, una favola indiana , con la regia di Beno Mazzone, le scene di Alesandro Di Giugno, i costumi ideati da Lia Chiappara e le musiche scelte da Antonio Guida. In scena ci sono Marcella Colaianni e Giuseppe Sciascia. Lo spettacolo racconta la storia di un giovane principe che desidera sposare la figlia di un contadino; questi decide però che non gliela concederà fino a quando il giovane non sarà riuscito a trovare la verità. Comincia così il viaggio del principe, che lo porterà a incontrare una miriade di personaggi diversi. Ispirata alla favola “La menzogna della verità” riportata nella raccolta di storie “Les circles des menteures” del drammaturgo e sceneggiatore francese Carrière, collaboratore di Peter Brook, «La storia si basa su un espediente drammaturgico molto intrigante – racconta Mazzone – mentre l’ obiettivo si sposta sull’ importanza e sul senso stesso della ricerca della verità, che muta a seconda delle circostanze, si adatta ai tempi ed è legata agli individui.” Il prossimo appuntamento sarà il 23 e 24 marzo con lo spettacolo “Pippi e Chef”, liberamente tratto da Pippi calzelunghe