Quando la Regione Siciliana collabora con la Regione Siciliana si ottengono importanti risultati e a bassi costi. Il concetto, che potrebbe sembrare un paradosso, è ampiamente dimostrato in questi giorni, al Parco Archeologico di Selinunte e Cave di Cusa dove, uomini e mezzi del Corpo Forestale regionale, in collaborazione con il personale del Parco diretto da Enrico Caruso hanno messo in atto un piano di ripulitura e di messa in sicurezza contro possibili incendi di un’area pari a 270 ettari circa.

pulizia parco selinunte1

Gli uomini della Forestale in due settimane di lavoro hanno provveduto a pulire le aree monumentali e realizzare fasce parafuoco perimetrali molto utili per gestire possibili focolai d’incendio e limitare l’eventuale diffusione delle fiamme.

Sono state ripulite tutte le strade interne del parco, compresa la zona di Malophoros, della collina orientale e intorno al nuovo teatro e al Baglio Florio. Le squadre della Forestale hanno effettuato importanti interventi di potatura di piante ornamentali.

Quando strutture diverse dell’amministrazione regionale – ha commentato il direttore Caruso- collaborano i risultati arrivano e sono visibili. La Regione Siciliana ne esce rafforzata agli occhi di tutti.

I risultati ottenuti in questi giorni sono evidentissimi e di questo, siamo grati all’opera prestata dai forestali. Il loro lavoro- conclude- il direttore Caruso- eviterà al parco seri rischi d’incendi, vista la presenza di sterpaglie in diverse zone.

Il lavoro di questi giorni ha migliorato di molto l’antico paesaggio dell’area archeologica di Selinunte.

L’intervento del Corpo Forestale, seppur tardivo, ha funzionato. Adesso a Selinunte il rischio incendi è diminuito drasticamente. Nel mese di giugno scorso , in occasione del primo grande caldo, quando molte aree siciliane furono aggredite dal fuoco, in molti si preoccuparono anche per il parco particolarmente a rischio per la presenza di molte aree incolte.

Sarebbe auspicabile che il prossimo anno i lavori iniziassero a maggio onde evitare possibili rischi anche per i turisti.

 

Ecco alcune foto..

pulizia parco selinunte5

 

pulizia parco selinunte4 pulizia parco selinunte3 pulizia parco selinunte2

 

Filippo Siragusa
per GdS