sosta a pagamentoL’assessore alla polizia municipale, Francesco Saverio Calcara, vuole esprimere una serie di precisazioni in merito alle notizia, apparsa oggi sugli organi di stampa, sulla nuova gestione dei parcheggi a pagamento.
Dopo la poco felice gestione degli stalli di sosta, che nel passato era stata affidata a due aziende diverse, esterne all’amministrazione, la volontà della locale amministrazione è quella di gestire direttamente gli stalli a pagamento. Fra le altre cose, nel nuovo Piano Urbano del Traffico, che stata trovando applicazione negli ultimi mesi in forma graduale, è previsto uno specifico capitolo dedicato al piano della sosta. E cosi in queste settimane si sono attivate tutte le procedure di legge per definire i dettagli della gestione. Si è indetta una selezione pubblica a cui potevano prendere parte tutti coloro che erano in possesso della qualifica di ausiliario del traffico. Si è poi stilata una graduatoria da cui verranno scelte le figure professionali che saranno utilizzate per la gestione degli stalli. Quest’ultimi saranno assorbiti con un contratto a tempo determinato.

“Si tratta di un test che durerà fino al prossimo anno- afferma l’assessore Calcara- nelle more che venga bandita una nuova gara per l’affidamento a privati del servizio.”

Per quanto riguarda il numero degli stalli, che saranno rimodulati, sia per il numero che per la collocazione nelle vie, saranno circa 360, ed alcuni di questi saranno attivi solo nelle ore meridiane o antimeridiane, mentre per tutti gli altri vigerà il precedente orario dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20, mentre il costo dei ticket sarà di 50 centesimi per la sosta di un ora, e di 30 centesimi per quella da 30 minuti

(comunicato n°34 – Alessandro Quarrato)