Omicidio-suicidio questa sera a Palermo. Un carabiniere ha prima ucciso la moglie sparandole a bruciapelo e poi, con la stessa pistola, si e’ suicidato.

E’ accaduto nell’alloggio di servizio della caserma dei carabinieri della Stazione Falde. Sul posto c’è la scientifica dei carabinieri oltre al medico legale. Sembra che il militare avesse problemi coniugali. Il pm di turno, ancora sul luogo dell’omicidio suicidio ha disposto l’autopsia sui due corpi che verra’ eseguita con ogni probabilita’ gia’ domani.

L’appuntato dei carabinieri si chiamava Rinaldo D’Alba e aveva 40 anni. La moglie, invece, era Rosanna Siciliano di 38 anni, palermitana. La coppia aveva due bambini, uno di 6 e uno di 13 anni.