La Squadra mobile di Palermo ha arrestato tre poliziotti della Polizia Stradale con l’accusa di corruzione. Ad accusare i tre agenti sarebbe stato un imprenditore. L’indagine è coordinata dalla Procura di Palermo.

poliziaI tre agenti della Polizia stradale di Palermo sono finiti in manette dopo un’indagine, condotta dal dirigente della Squadra mobile Rodolfo Ruperti e coordinata dal Procuratore aggiunto di Palermo Bernardo Petralia.

Secondo la Procura di Palermo i tre agenti, che devono rispondere dell’accusa di corruzione, concussione e falso, avrebbero ricattato per mesi alcuni commercianti e imprenditori con multe e controlli continui. Le vittime, stanche di subire in silenzio, hanno deciso di denunciare tutto. E’ così scattata l’inchiesta della sezione reati contro la pubblica amministrazione della Mobile, diretta da Silvia Como. I tre sono agli arresti domiciliari.

fonte. adnkronos