Marco CampagnaSi è tenuto domenica 5 aprile in Piazza Matteotti a Castelvetrano il SIT-IN promosso dai GIOVANI DEMOCRATICI e dai GIOVANI COMUNISTI contro le proposte del Governo in materia di sicurezza riguardanti:

– segnalazione alle Autorità da parte dei medici degli stranieri non regolarmente soggiornanti sul territorio nazionale che richiedono cure primarie nelle strutture pubbliche
– “bambini non esistenti”: interdizione per l’iscrizione all’anagrafe dei minori figli di immigrati irregolari
– “ronde” di cittadini volontari per garantire il controllo delle città
– nuove norme sull’introduzione del “reato di clandestinità”

Nel corso del sit-in è intervenuto Giuseppe Scozzari, della Coop. “INSIEME”, portando la sua esperienza lavorativa ed umana a favore degli stranieri richiedenti rifugio politico e trattenuti nei C.I.E. (Centri di identificazione ed espulsione). E’, altresì, intervenuto Francesco Leone, responsabile dell’Ass. ARCI, che a Campobello di Mazara e Partanna promuove progetti di integrazione degli stranieri, anche minori, regolarmente presenti sul territorio.

Il PD di Castelvetrano, con il suo gruppo giovanile, si è impegnato a mantenere il dialogo con le associazioni, che si occupano dei movimenti migratori, al fine di sostenere una cultura dell’accoglienza dei migranti nel nostro territorio e una azione di contrasto ad ogni tendenza xenofoba che offra la sponda al clima di paura ed insicurezza che il Governo nazionale intende diffondere con le proposte contenute nel pacchetto in discussione nelle aule parlamentari.

Partito Democratico – Circolo di Castelvetrano