Otto medici indagati dalla procura di Marsala per omicidio colposo in concorso, per la morte di Girolama Maria Leone, 32 anni, di Castelvetrano (Trapani), deceduta venerdì sera al Policlinico di Palermo, dove era stata trasferita, in eliambulanza, in seguito alle complicazioni sopraggiunte dopo il parto cesareo eseguito all’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani. La donna è deceduta dopo avere dato alla luce una bambina.

I medici indagati sono Cataldo Anzalone, 53 anni, Maria Daria Cangemi, 47 anni, Vito Francesco Cuttone, 53 anni, ginecologi in servizio all’ospedale “Vittorio Emanuele II” di Castelvetrano, dove la donna, che era al settimo mese di gravidanza, era stata accompagnata la notte dell’11 maggio.

Avvisi di garanzia anche a Giuseppe Buttafuoco, 59 anni, Francesca Paola Maltese, 53 anni, ginecologi dell’ospedale di Trapani che hanno eseguito il taglio cesareo d’urgenza. E a Francesco Angelo, 58 anni, Francesco Matisi, 57 anni, e Serena Giuffrè,  35 anni, anestesisti.

Leggi l’articolo completo su Repubblica.it