Comando Provinciale Carabinieri di Trapani
COMUNICATO STAMPA – OPERAZIONE “ANNO ZERO”

Questa mattina, in esecuzione di un decreto di fermo emesso dalla D.D.A. di Palermo, Carabinieri del R..O.S e del Comando Provinciale di Trapani e della Polizia di Stato (Squadre Mobili di Palermo e Trapani e Servizio Centrale Operativo) hanno tratto in arresto 22 affiliati alle famiglie mafiose di Castelvetrano, Campobello di Mazara e Partanna, indagati per associazione di tipo mafioso, estorsione, danneggiamento, detenzione armi e intestazione fittizia di beni, reati aggravati dalle modalità mafiose.
In esecuzione del medesimo provvedimento, la D.I.A. ha eseguito un fermo nei confronti di un indagato per concorso esterno in associazione mafiosa.

Tra i destinatari del provvedimento restrittivo figurano Matteo MESSINA DENARO, a conferma del perdurante ruolo di capo della provincia mafiosa di Trapani che si concretizza nella direzione delle varie articolazioni dell’organizzazione, nella risoluzione di controversie interne al sodalizio criminale e nella gestione degli ingenti interessi economici, nonchè due suoi cognati, COMO Gaspare e ALLEGRA Rosario.

Le indagini hanno documentato le dinamiche associative dei mandamenti mafiosi di Castelvetrano e Mazara del Vallo, accertando il ruolo di vertice degli esponenti della famiglia dei MESSINA DENARO e dei suoi principali sodali, le gerarchie e i componenti delle principali articolazioni mafiose, il capillare controllo del territorio ed il sistematico ricorso all’intimidazione per infiltrare il tessuto economico locale.

>>CONTINUA >>