Aggiudicata la gestione del canile comunale, all’Associazione Natura Amica, con sede in via Saporito a Castelvetrano,che si è aggiudicata la gara offrendo un ribasso del 16%.

Alla gara hanno preso parte solo due associazioni, la Laica che ha offerto un ribasso del 3%, e la Natura Amica, che appunto sel’è aggiudicata e gestirà la struttura per la durata di un anno per l’importo complessivo di € 109.200 omnicomprensivo per tutte le prestazioni necessarie, ad esclusione della sola manutenzione straordinaria dell’immobile adibito al canile.

L’oggetto della convenzione prevede la gestione del canile comunale di via Errante Vecchia, comprese le attività di ricovero, cura, custodia e sostentamento degli animali ospitati, circa 80.

L’aggiudicataria si impegna ad accudire gli animali custoditi provvedendo a tutte le loro esigenze e necessità ( somministrazione cibo ed acqua potabile, accurata pulizia individuale ed ambientale, sgambatura, ed attività ludiche) garantendo un servizio di ricezione ed assistenza diurna, notturna e festiva.

Inoltre dovrà provvedere alla pulizia giornaliera dei box e della struttura, compresi i locali uffici e l’ambulatorio veterinario e provvedere alla disinfezione quotidiana, e provvedere al recupero di cani randagi o vaganti attraverso un servizio continuato attraverso personale formato, provvedere al recupero di cani incidentati o traumatizzati, di cui non sia individuata la proprietà, ove necessario con l’ausilio del medico veterinario, provvedere allo smaltimento delle salme degli animali deceduti, utilizzando ditte specializzate, garantire l’apertura al pubblico per almeno 30 ore settimanali dal lunedì alla domenica, attivare o collaborare ad iniziative e progetti volti a favorire l’adozione, attraverso il coinvolgimento delle realtà presenti sul territorio. Per il trasporto degli animali recuperati l’Amministrazione metterà a disposizione dell’aggiudicataria un automezzo opportunamente attrezzato ed idoneo al trasporto, mentre l’aggiudicataria dovrà verificare la presenza del codice di riconoscimento( microchip o tatuaggio), segnalando l’eventuale assenza ai medici veterinari competenti, per l’identificazione ed all’anagrafe canina. L’aggiudicataria dovrà tenere la registrazione giornaliera di carico e scarico degli animali custoditi garantire che il personale dipendente o incaricato e gli occasionali prestatori d’opera, siano preventivamente formati ed in possesso delle necessarie cognizioni tecniche e pratiche.

Canile Castelvetrano

Canile Castelvetrano