In consiglio provinciale è stata votata all’unanimità l’ordine del giono che avevo presentato nel novembre 2008 per far dichiare il territorio provinciale territorio denuclearizzato, contrario alla produzione di energia nucleare, vietare l’istallazioni di centrali nel territorio provinciale e siti di stoccaggio per i rifiuti radioattivi. Non è cosa da poco, visto che già in passato qualcosa è arrivata nel nostro territorio e non si è mai saputo dove è finita, così come i maldestri tentativi di creare siti di stoccaggio con formule generiche pronte poi ad accogliere tutti i tipi di rifiuti, soprattutto radioattivi.

Adesso è stato messo un punto speriamo, con la volontà di puntare sulle energie rinnovabili. L’amministrazione provinciale sta portando avanti dei progetti sul fotovoltaico che coinvolgono gli edifici scolastici. Naturalmente troverà il nostro consenso certo, forse prima bisognerebbe garantire edifici scolastici adeguati, ma verifecheremo la bontà del progetto.

Consiglio comunale urgente di Castelvetrano sulla ferrovia, aula gremita (i giovani comunisti con striscione!!) presente il Presiedente della Provincia, il sindaco di Mazara, io e Corrente come consiglieri provinciale, l’ex sen. Bongiorno, oltre naturalmente i consiglieri comunali e giunta comunale e il “tecnico” Nino Giglio. Confronto franco e duro alla fine si andrà ad un tavolo tecnico per verificare soluzioni che tutelino le due città. Vedremo, sicuramente non permetteremo a nessuno di giocare sulla pelle e mobilità delle comunità interessate per giochi di potere politico. Massima attenzione e nessuna mediazione al ribasso.

Marco Campagna