giulia-bongiornoSpendersi in maniera decisa, qualificata e trasparente per la propria comunità, contribuendo ad inserirla in un contesto di sviluppo socio – economico più conveniente per tutti, è stata sempre la mia priorità.
Una priorità che prescinde da gabbie ideologiche o di mera appartenenza partitica.

E’ certamente comprensibile quanto possa risultare difficile considerare senza pregiudizi la mia apertura all’attuale amministrazione della città, soprattutto in questo momento, dove il miele del rimpasto di giunta non può che attirare il solito sciame di api.

Credo allora sia meglio rassicurare gli inseguitori di poltrone, chiarendo sin da subito una cosa:
Giulia Bongiorno non ha nessuna intenzione di ricoprire ruoli assessoriali.”

Purtroppo, la mancanza di risorse è la triste costante della maggior parte dei comuni d’Italia. E senza risorse bisogna che ognuno, per quello che può, si sbracci per dare una mano al proprio territorio. Credo che ciò possa essere fatto solo attraverso il dialogo, senza guerre ideologiche e personalismi che finirebbero inequivocabilmente per creare uno stallo in una collettività che da tempo soffre per motivi che attribuire a questa amministrazione comunale sarebbe alquanto ingeneroso.

Non ho mai identificato la coerenza con l’appartenenza acritica a questo o a quell’uomo politico, ma ad un sistema di valori improntati alla legalità. Sono quei valori che hanno forgiato la mia crescita, come donna, libera professionista e attivista nella vita politica della mia città, valori a cui mi sono ispirata da sempre, pensando al futuro di mio figlio e a quello di tutti i cittadini.
Castelvetrano non può e non deve tornare indietro. Per questo mi sento di poter garantire a chi ha sempre creduto nella mia persona, la mia totale disponibilità a contribuire in sinergia con le altre forze politiche.

L’offerta del mio impegno e della mia competenza è assolutamente volontaria e gratuita, con la convinzione che ci si può interessare alla vita pubblica ed essere propositivi con idee e progetti, anche senza ricoprire cariche istituzionali.