negozi a castelvetrano

Il sindaco della città di Castelvetrano, Dr. Gianni Pompeo, ha predisposto con un’apposita ordinanza, la nuova disciplina degli orari di apertura e chiusura degli esercizi commerciali, dopo una serie di incontri con le organizzazioni di categoria e dei settori economici interessati, nonché le associazioni sindacali dei lavoratori.

Valutate attentamente le esigenze di tutti, riconosciuta l’esigenza di contemperare gli interessi pubblici e privati, al fine di garantire lo sviluppo economico e turistico della città, si è deciso di disciplinare secondo un apposito calendario le domeniche facoltative di apertura al pubblico.

In estrema sintesi le domeniche di apertura saranno sempre la prima, la seconda e l’ultima del mese. Nei mesi dell’anno in cui si verifica la presenza di 5 domeniche, è concessa l’apertura facoltativa anche per la quarta domenica, ma esclusivamente agli esercizi commerciali di contrada Strasatto, previa motivata richiesta scritta, da indirizzare al Sindaco.

Qualora le domeniche d’apertura coincidessero con uno dei giorni di chiusura obbligatoria, previsti dalla predetta ordinanza, prevarrà la chiusura. Nel caso delle attività commerciali del settore alimentari ,invece, qualora la domenica di chiusura obbligatoria coincidesse con una giornata seguente od antecedente ad una giornata di chiusura festiva, gli esercenti dovranno derogare dalla chiusura. Sempre per quel che riguarda gli esercenti del settore alimentare, potranno rimanere aperti, sempre nel rispetto degli orari di apertura e chiusura previsti dalla presente ordinanza, dalle 08 alle 14, per la vendita dei prodotti tipici locali: pane nero, olio e olive da mensa.

Va precisato che le aperture di lunedì 05 aprile ,Lunedì dell’Angelo, e quella di domenica 26 dicembre , S. Stefano, riguarderanno l’apertura antimeridiana per le attività del settore alimentare. Gli esercenti delle attività commerciali sono liberi di determinare l’orario di apertura e chiusura del proprio esercizio, per un massimo di 12 ore giornaliere, dalle 07 e fino alle 23. Gli esercenti delle attività commerciali potranno rimanere aperti, in via facoltativa, le due settimane successive all’inizio degli sconti estivi ed invernali, sempre nel rispetto degli orari di apertura e chiusura previsti dalla presente ordinanza, Nel periodo della settimana santa, , nel periodo festivo natalizio, dal 1 al 31 dicembre, e nel periodo estivo, dall’1 luglio al 31 agosto, la terza domenica di settembre, nella ricorrenza della festa di Maria SS. della Tagliata e nel giorno dell’Epifania. Sono state altresì stabilite le giornate di chiusura obbligatoria:

– 04 Aprile( Pasqua di Resurrezione );
– 05 Aprile ( Lunedì dell’Angelo) per il settore non alimentare;
– 25 Aprile ( Anniversario della Liberazione);
– 1° Maggio ( Festa del Lavoro );
– 2 Giugno ( Festa della Repubblica );
– 24 Giugno ( Festa del Santo Patrono );
– 15 agosto ( Assunzione Beata Vergine Maria );
– 2 novembre ( Commemorazione dei Defunti );
– 25 Dicembre ( Natale del Signore );
– 26 Dicembre ( S.Stefano) per il settore non alimentare;
– 01 gennaio 2011 ( Maria Madre di Dio).

Novità anche per le attività commerciali di vendita al dettaglio, settore alimentare e non alimentare, operanti a carattere stagionale o permanente nella località balneare di Marinella di Selinunte e nel territorio compreso tra Marinella di Selinunte e lo svincolo per la SS 115 direzione Agrigento, sono liberi di determinare l’orario di apertura e chiusura del proprio esercizio di vendita. Così come le attività commerciali di vendita al dettaglio, settore alimentare e non alimentare, operanti a carattere stagionale o permanente nella località balneare di Triscina di Selinunte e nel territorio compreso tra Triscina di Selinunte e l’intersezione della SP 81 con la via Bresciana di sopra, sono liberi di determinare l’orario di apertura e chiusura del proprio esercizio di vendita. Il sindaco ha altresì determinato che licenze a carattere stagionale, avranno l’obbligo di aprire i battenti delle proprie attività dalla settimana antecedente la Santa Pasqua e fino al 15 ottobre del corrente anno. Sull’argomento l’assessore Felice Errante precisa: “ Finalmente si è riusciti a predisporre uno strumento chiaro e valido nel tempo che non dovrebbe più creare problemi interpretativi- afferma l’assessore allo sviluppo economico- vista la facile interpretazione della predetta ordinanza vigileremo affinché ne venga imposta l’esatta osservanza”.