Il 9 gennaio scorso il lupo Navarre è stato recuperato dalle gelide acque di un fiume in condizioni davvero drammatiche con una paresi agli arti posteriori e con 35 pallini di piombo in corpo.

Un video del Centro tutela e ricerca fauna esotica e Selvatica Monte Adone (Bologna) racconta lo straordinario salvataggio di Navarre. Rianimato, con massaggio cardiaco e respirazione ‘bocca a bocca’ e poi operato.

aggiornamento di 4 marzo 2012

Navarre sta meglio, clicca qui per il nuovo video del Centro Tutela di Sasso Marconi


Dopo diverse indagini diagnostiche, due settimane di terapia intensiva in infermeria, monitorato 24 ore su 24, Navarre ha ricominciato a camminare ed è stato trasferito in una struttura, all’interno del Centro, idonea alla sua riabilitazione che richiede una ripresa graduale delle funzioni motorie senza sottoporlo a sforzi eccessivi. Grazie ad una telecamera Navarre viene monitorato giorno e notte senza essere disturbato.

La strada è ancora lunga, le diverse patologie lo hanno debilitato molto, ma Navarre, grazie alla sua incredibile voglia di vivere e alle cure avute, ha ricominciato a camminare migliorando progressivamente e sta dando ottimi segni di ripresa.

visita il sito del Centro tutela e ricerca fauna esotica e Selvatica

pubblicato giorno 26 febbraio 2012
ripubblicato giorno 05 marzo 2012