Nasce a Castelvetrano, nei locali attigui al plesso scolastico di Via Redipuglia, il doposcuola “Pinocchio”. Un progetto ideato e gestito dalla Cooperativa Senia è aperto dal lunedì al sabato, dalle ore 15:00 alle ore 18:00.

Sono aperte le iscrizioni a tutti gli studenti di età compresa tra i 6 ed i 13 anni, per svolgere insieme i compiti e altre attività ludico-ricreative.

La Cooperativa Senia nasce dall’idea di un gruppo di amici, tutti trentenni, in maggioranza disoccupati, laureati, alle prime armi con la libera professione, precari. Mentre tutti continuavano a parlare di crisi, come di una malattia infettiva dalla quale sembra non vedersi ancora la luce alla fine del tunnel, quattro ragazzotti iniziano a pensare ad un’impresa sociale, con il cuore nell’agricoltura ma con la possibilità di fare anche altro.

Il nome per iniziare è molto significativo anche alla luce della spiegazione fatta dall’ideatore, socio e guida spirituale del gruppo, Don Vincenzo Aloisi, il quale in una dei primi incontri disse che il nome poteva essere “Senia” perché tale nome, di origine araba, indica il sistema di irrigazione, composto da una ruota con dei secchi e mossa da un asino che serviva per sollevare l’acqua dai pozzi ed irrigare i campi. Quindi, noi soci, con il sudore della nostra fronte rappresentiamo gli asini che mettono in moto il meccanismo di sollevamento, cioè di risalita dal basso verso l’alto dell’acqua, fonte della vita. Risalita che vuol dire anche riscatto, miglioramento delle condizioni di vita per tutti gli “ingranaggi” della Senia.

Ciò posto passiamo al progetto doposcuola “Pinocchio”. Alcuni soci da tempo si prestavano a fare doposcuola privatamente e subito è sembrato normale traslare tale attività all’interno di un contesto di legalità che poteva benissimo essere offerto tramite la cooperativa.
Il primo ostacolo è stato l’individuazione di un locale a norma, ma la neo amministrazione, composta in prevalenza di nostri coetanei, con un paio di telefonate ci ha risolto il problema.

Infatti, il nostro Sindaco, Felice Errante, una volta letto il nostro progetto, l’ha fatto subito suo ed ha messo a disposizione della cooperativa i locali adiacenti al plesso scolastico di Via Redipuglia. Grazie alla collaborazione della Prof.ssa Seidita e della Dirigente del III Circolo Didattico Prof.ssa Barresi, una volta ottenuto il nulla osta dall’ufficio tecnico, abbiamo ottenuto il plesso, che a dire la verità era abbandonato da diversi anni ed in pessime condizioni.

Tutti i soci, entusiasti dell’iniziativa, si sono spesi personalmente nel ripulire lo stabile, imbiancare le pareti, sistemare l’impianto elettrico, l’impianto idraulico, arredare gli interni, anticipando tutto di tasca propria.
Un vero miracolo della collaborazione riuscita tra ente pubblico, in condizioni economiche asfittiche ed il privato sociale fatto da soggetti desiderosi di spendersi per il prossimo.

Il doposcuola accompagnerà tutti gli studenti dai 6 i 13 anni a fare i compiti insieme, ma non solo. Saranno attivati laboratori di educazione artistica, di territorio, di culinaria, di lingua inglese e spagnola con insegnati madri lingue e tante altre attività ludiche ricreative.

È stata prevista una tariffa sociale per famiglie in condizioni economiche disagiate con l’obbiettivo di prevenire la dispersione scolastica e dare una mano alle famiglie che sempre più spesso hanno poco tempo per assistere i propri figli nella preparazione scolastica.

Per info e iscrizioni 092444374; 3287619686

coopseniaonlus@aruba.it