L’amministrazione comunale di Castelvetrano, nonostante si avvia a completare i suoi fallimentari 10 anni di mal governo, non perde l’occasione per stupirCi sempre di più. La Città e le 2 borgate hanno innumerevoli necessità, eppure il Sindaco con delibera di giunta n° 416 del 17 ottobre scorso, ha concesso all’ASSOCIAZIONE MARE NOSTRUM G.E.I.E. di allocare in piazza Efebo a Marinella di Selinunte un monumento “all’Emigrante” di 12 metri d’altezza, sempre del solito artista GIUSEPPE DENARO, in arto detto Mazarese (vedi statua dell’agricoltore allo svincolo A 29).

La cosa che più preoccupa sostiene il Presidente di Castelvetrano Indignata, Filippo Sciacca, insieme al suo Consiglio direttivo (Antonino Favara, Elena Raimondi e Maria Antonietta Ingrasciotta), è che l’associazione Mare Nostrum potrà sfruttare i diritti d’autore per la promozione del predetto monumento potendo ivi posare “mattonelle” con la firma dei sottoscrittori che vorranno sostenere la relativa campagna di fund raising.

Ma avevamo bisogno di tutto ciò??? Non c’era forse già il MONUMENTO ALL’INUTILITA’ NEL PORTICCIOLO DI MARINELLA DI SELINUNTE??? LA GRU!!!!! SI POTEVA UTILIZZARE QUELLA, è ALTA E POTEVANO ESSERE ALLOCATE Lì LE MATTONELLE DEI PESCATORI DI SELINUNTE CHE AVREBBERO BENE TESTIMONIATO QUANTO è STATO, è E SARà DISTANTE L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DALLE NECESSITà DELLA COLLETTIVITà.

Capiamo le mire del Sindaco Pompeo che tra qualche mese da disoccupato avrà necessità di percorsi nuovi che lo dovranno sostenere nelle prossime campagne elettorali (regionali, Condomini e quant’altro), ma non crediamo di potere ancora rimanere in silenzio e pertanto invitiamo tutti i cittadini AD INDIGNARSI CONTRO UNA AMMINISTRAZIONE CHE IN QUESTI ANNI HA VALORIZZATO SINGOLI INDIVIDUI:
(tutti gli incarichi possibili ad un SOLO ARCHITETTO, tutte le statue ad un SOLO ARTISTA, tutti le attività teatrali affidate ad un SOLO REGISTA, la gestione del Carnevale sempre alla STESSA Associazione, uno STESSO E solo Organizzatore di EVENTI con noleggio audio-luci, una STESSA SOLA RADIO ed una STESSA Sola TV, etc..) annullando la collettività ed attuando un sistema da GESTAPO-MAFIA.

Sperando che anche la magistratura possa fare in maniera adeguata il suo corso, auspichiamo che la città si SVEGLI da questo torpore politico ricordandosi di queste cose quando tra qualche mese, in campagna elettorale per le AMMINISTRATIVE 2012, certi FIGURI, possano ritornare nell’OBLIO per il bene delle nostre Famiglie e dei nostri figli, permettendoci di realizzare una città a misura d’UOMO che stia dalla parte della LEGALITA’, disconoscendo la MAFIA, mettendo a bando atteggiamenti e comportamenti che di MAFIOSITA’ sanno.

STIAMO ARRIVANDO……

Il Presidente di “Castelvetrano Indignata”
Filippo Sciacca