Bloccati per diverse ore i mezzi per la raccolta rifiuti di Castelvetrano. Circa 25 mogli di operatori biologici dell’azienda che fornisce il servizio hanno infatti messo in atto una protesta presso i locali da dove ogni giorno partono i mezzi.

Le motivazioni sono legate ad una situazione di sofferenze di 54 famiglie che attendevano il pagamento degli stipendi arretrati. Per questo motivo, già dalle 5:30 del mattino le donne hanno ostacolato l’uscita dei mezzi di lavoro.

Sono subito intervenuti sia polizia che carabinieri. La protesta è stata interrotta intorno alle ore 9:00 dopo una mediazione coordinata dal dirigente del locale commissariato. Una volta ricevuta conferma del pagamento delle somme dovute, le donne hanno lasciato i locali permettendo il normale svolgimento del servizio.

Parole di soddisfazione tra le donne che lasciavano i locali ma anche molta amarezza per quanto accaduto: “Non era nostra intenzione arrivare a questo ma ci vedevamo costrette”