Sprangate contro quattro minori egiziani ospiti di un centro a San Cono, in provincia di Catania. Uno dei ragazzi aggrediti nel raid si trova in rianimazione, dopo aver subito un intervento per un grosso ematoma al cervello.

La spedizione punitiva sarebbe stata organizzata da tre ragazzi, tutti italiani che sono stati identificati e si trovano adesso in stato di fermo. La Sicilia pubblica il filmato di uno dei tre ragazzini che è riuscito riprendere l’aggressione e ora queste immagini sono in mano ai pm.