Matteo Messina Denaro è sicuramente protetto da qualcuno a buon livello.

Su queste coperture ci sono indagini in corso, ma purtroppo altro non posso rivelarle.

Lo ha detto il procuratore aggiunto di Palermo, Teresa Principato (in foto con Gian Carlo Caselli) che coordina le indagini per la cattura del boss di Castelvetrano, ultimo capo storico di Cosa nostra ancora latitante.

Il magistrato ha rifiutato di rispondere alla domanda se tra i ‘protettori’ figurino apparati dello Stato o della politica.