vaccino provincia trapaniPromosse dalla direzione strategica aziendale dell’ASP di Trapani le modalità operative per la “Campagna di vaccinazione antinfluenzale e anti-pneumococcica” nei soggetti over 64 e nei soggetti a rischio.

La vaccinazione, che sarà effettuata a partire da lunedì 3 novembre, nell’ambito della campagna per la prevenzione delle malattie respiratorie acute, è gratuita per gli over 64 e per i soggetti a rischio.

Le vaccinazioni saranno effettuate presso i centri vaccinali dei presidi sanitari, i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta. Gli adempimenti della campagna e le modalità di adesione dei medici e dei pediatri sono curate dal servizio sanità pubblica ed epidemiologia dell’ASP..

Sono considerati soggetti a rischio, e per i quali la vaccinazione è gratuita, coloro che soffrono di particolari patologie croniche, il personale sanitario e parasanitario, i ricoverati presso presidi ospedalieri e case di cura, gli appartenenti a pubblico interesse collettivo come le forze dell’ordine e gli extracomunitari sbarcati sulla coste siciliane e ospitati nei centri d’accoglienza del nostro territorio.
La mancata offerta della vaccinazione può anche configurare l’ipotesi di omissione di atto sanitario con le conseguenti responsabilità a carico di chi la determini a qualunque titolo.

L’influenza ogni anno rappresenta un importante problema di sanità pubblica – ha spiegato il direttore generale dell’ASP Fabrizio De Nicola – perché ogni volta questo tipo di epidemia colpisce dal 5 al 10% della popolazione e l’84% di questi riguarda persone di età uguale o maggiore di 64 anni. La vaccinazione è correlata in maniera significativa con il miglioramento della qualità della vita di questi soggetti, ma anche con una riduzione dei ricoveri e delle mortalità

In questa campagna vaccinale potrà essere offerta in co-somministrazione con il vaccino antinfluenzale, una dose di vaccino anti-pneumococcico ai soggetti aventi diritto.

La campagna di vaccinazione antinfluenzale si concluderà il 20 gennaio 2015.

Comunicato Stampa ASP – Trapani