Anedotti, le vacanze a Selinunte e quell’ultimo abbraccio prima dell’uccisione. La figura di don Pino Puglisi raccontata dal fratello Gaetano, dalla cognata Giacoma, dai nipoti Giuseppina e Carmelo e dal Vescovo di Mazara del Vallo, monsignor Domenico Mogavero, già postulatore della causa di beatificazione.

Il giornalista Max Firreri firma la regia di questo cortometraggio (25′) interamente girato con un iPhone e montato da Maurizio Bono.