Ancora una volta Castelvetrano ha risposto in modo esemplare ad un evento di importanza nazionale intorno alla cultura.

Si è svolto sabato, nello splendido contesto del Liceo Classico G. Pantaleo, il Convegno organizzato da Cinzia Demi, in collaborazione con il preside del Liceo Prof. Francesco Fiordaliso, per ricordare la nascita e la poetica del grande poeta contemporaneo Giorgio Caproni.

Alla presenza di circa 300 persone, tra alunni, insegnanti e appassionati di poesia arrivati da varie parti della Sicilia, si sono avvicendati gli interventi dei relatori, intervenuti invece da varie parti d’Italia. Il prof. Fabio Marri, docente di Linguistica Italiana c/o l’Università di Bologna, la prof.ssa Flora Di Legami, docente di Letteratura Italiana c/o l’Università di Palermo, il prof. Fabio Canessa, docente di Letteratura c/o l’Accademia Perduta del Giudicato di Arborea, la dott.ssa Cinzia Demi, scrittrice e poeta, il maestro Maurizio Caruso, pittore, che ha dato la propria firma all’immagine su cui sono stati realizzati la targa, omaggio ai relatori, le locandine e i manifesti dell’evento.

Dopo l’introduzione e la presentazione del Preside e i saluti del Sindaco, l’Avv.to Felice Errante e dell’Assessore, dott.ssa Francesca Catania, sono iniziati i lavori dove, alle varie relazioni, si sono avvicendate le letture dei testi poetici da parte degli alunni del liceo – con accompagnamento musicale -, mentre in chiusura, dopo la presentazione del libro “Incontri e Incantamenti” di Cinzia Demi (Raffaelli), dedicato in larga parte a Giorgio Caproni stesso, sono intervenuti i ragazi del Liceo Volta di Palermo con interessanti domande in merito all’argomento. Un Comvegno di portata nazionale, come lo ha definito il Preside stesso, per ricordare un autore che come pochi alrti è stato capace di interpretare la poesia italiana e di lasciare un segno nella storia della letteratura