belicitta.jpgl movimento politico Liberal Selinunte, alla luce delle ultime vicende che hanno visto come protagonista il centro commerciale belicittà di Castelvetrano in riferimento alla possibilità di chiusura domenicale dello stesso, invita tutti gli organi istituzionali con in testa Il sindaco della Città, Dr. Gianni Pompeo, a rivedere l’eventualità di chiusura parziale auspicando: l’apertura domenicale continua durante l’anno favorendo l’integrazione tra questo complesso commericale ed il centro storico attuando misure idonee che possano, permettere soprattutto ai cittadini non castelvetranesi, di usufruire di particolari condizioni di favore presso le attività commerciali del centro storico che dal loro canto dovrebbero insieme alle proprie associazioni di categoria provare a differenziare la propria offerta commerciale rispetto a quella presente in contrada strasatto.

Soltanto da una condivisa politica commerciale tra tutti gli attori del territorio castelvetranese sarà possible evitare che nella nostra città si rischi una cannibalizzazzione che porterà nient’altro che disservizi e discordia.Pertanto il movimento liberal sempre attento alle esigenze della propria base invita il sindaco con la sua amministrazione a valutare ancor più di quanto già non sia stato fatto l’intera vicenda, scongiurando che il 10 febbraio p.v. non ci sia la chiusura programmata, che non potrà fare altro che favorire i centri vicini tutto a discapito del nostro territorio. Ancor più, tutto ciò ha validità se immaginiamo che su tutto il territorio nazionale questi tipi di centri rimangono aperti a maggior ragione la domenica, per la particolarità che li contraddistingue.

Considerando utile, semmai, chieder loro la chiusura nell’intera giornata del lunedì a differenza di quanto non avvenga per il resto delle attività della nostra città.Parallelamente a questa evenienza il Movimento Liberal nei prossimi giorni attiverà più confronti per la risoluzione delle variegate problematiche cittadine che investono, da un lato il centro storico, tenuto conto dell’esistenza di un’isola pedonale permanente, tentando, ognuno per la propria parte, di farlo decollare nel miglior modo possibile e dall’altro le borgate di Triscina e marinella di Selinunte, sempre dimenticate nel periodo invernale e che, soprattutto per la seconda, nella prossima stagione estiva rischiano il tracollo economico-sociale-finanziario.

www.liberalselinunte.it