Proprio a poco più di un’ora dall’arrivo del Papa a Lampedusa, un barcone con 165 migranti a bordo, tra cui quattro donne, è stato soccorso a poche miglia dal porto. I profughi sono stati trasferiti in mare a bordo di una motovedetta della Capitaneria di porto e di una vedetta della Finanza. Sono tutti musulmani e provengono dal Mali, come raccontano loro stessi.

foto inviata da una coppia di Castelvetrano che si trova sull’isola
foto-papa-francesco-lampedusa

L’imbarcazione è arrivata al Molo Favaloro alle 7.45, lo stesso in cui Papa Francesco incontrerà i 50 migranti ospiti del centro d’accoglienza.

Uno dei profughi arrivati oggi a Lampedusa ha dichiarato: “Davvero oggi verrà qui il Papa? Non lo sapevamo. Sono felice, anche se sono musulmano”.

Un altro ha raccontato: “Abbiamo avuto un viaggio orribile durato più di due giorni” Uno dei migranti si è sentito male al suo arrivo ed è stato portato via in barella. Un altro tremava e non riusciva a riscaldarsi nonostante il caldo sul molo. Un altro ancora al suo arrivo sulla terraferma si è inchinato e ha baciato terra.

I migranti sono stati rifocillati al loro arrivo con acqua e biscotti.

fonte. Adnkronos