14 allievi del Corso per Esperti in Modelli Innovativi per la Gestione dei Beni Culturali hanno svolto dal 26 Novembre al 1 Dicembre 2012 uno Studyvisit alla Rotta dei Fenici a Marinella di Selinunte.

Il corso, realizzato dalla Territorio spa di Potenza nell’ambito dell’iniziativa “Cultura In Formazione” del POR Basilicata 2007-2013, ha sviluppato una attenta analisi sugli itinerari culturali del Consiglio d’Europa attraverso la collaborazione dell’Istituto Europeo Itinerari Culturali e della Rotta dei Fenici, con cui è stato realizzato questa Studyvisit.

Sulla base delle conoscenze acquisite sul tema, grazie anche alla recente pubblicazione di Eleonora Berti dal titolo “Itinerari Culturali del Consiglio d’Europa tra ricerche di identità e progetto di paesaggio”, sono state verificate sul campo in Sicilia seguendo i temi del networking, marketing, educazione e turismo sostenibile.

Guidati dal Direttore Antonio Barone i giovani operatori hanno incontrato numerosi stakeholders della Rotta dei Fenici in Sicilia, sperimentando tecniche, metodologie, applicazioni pratiche, prodotti turistici e visitando alcune tra le località più significative della Rotta dei Fenici in Sicilia. Tra queste Selinunte e Cave di Cusa, Mozia, il Museo delle Trame Mediterranee di Gibellina, Villa Malfitano a Palermo, prestigiose cantine e frantoi, la Riserva Naturale di Santa Ninfa. Hanno collaborato tra gli altri e Fondazioni Whitaker, Orestiadi, il Parco Archeologico di Selinunte e Cave di Cusa, l’Associazione Regionale B&B.

Inoltre, in occasione della manifestazione Donne e vino svoltasi a Sambuca di Sicilia, i giovani hanno anche potuto conoscere l’Itinerario Iter Vitis ed alcune prestigiose location dell’itinerario del paesaggio viticolo europeo. A seguito di questa esperienza i giovani si cimenteranno nella progettazione di un itinerario sul patrimonio lucano che sarà supportato dalle azioni di un Accordo stipulato tra La Rotta dei Fenici e Territorio spa per l’avvio di un incubatore di impresa culturale in Basilicata che si collegherà al Cammino di Annibale.

Si tratta di una iniziativa sperimentale che potrà portare interessanti effetti. Nella foto allegata il gruppo del progetto a Mozia con il personale docente, il Direttore della Rotta dei Fenici e 2 allieve del Master per Manager Sviluppo Turistico Territoriale e Gestione Imprese Turistiche, Università Cattolica Sacro Cuore di Piacenza, che si tiene a Cagliari e Nuoro, che stanno effettuando il loro stage alla Rotta dei Fenici.

www.rottadeifenici.eu