foto ccnIl Sindaco della città di Castelvetrano, Avv. Felice Errante, rende noto che il Consorzio Centro Commerciale Naturale di Castelvetrano è stato ammesso a finanziamento posizionandosi in graduatoria alla posizione n° 27 su 124 e su 64 ammessi al finanziamento. I benefici riguardano progetti individuali presentati dalle sole imprese commerciali, artigianali e di servizi, facenti parte del Centro Commerciale Naturale e che hanno partecipato al bando ma è previsto anche un progetto comune. Il totale dell’investimento ammissibile richiesto è pari ad euro 558.041,08 a cui corrisponderà un contributo a fondo perduto pari al 50%. Sono 10 i singoli progetti presentati dalle imprese consorziate alle quali verrà finanziato l’ammodernamento e la  riqualificazione dell’intera superficie di vendita. Il progetto comune riguarda la realizzazione di  programmi informatici, sito web, messa in rete delle imprese consorziate, fidelizzazione della clientela , identificazione, realizzazione di un marchio comune e attività promozionali. Soddisfatto il Sindaco Errante: “ Apprendo con particolare piacere la notizia poiché si tratta di un progetto che ho seguito sin dalla sua genesi, quando da assessore allo sviluppo economico della giunta Pompeo, abbiamo creduto fortemente in questo progetto e combattuto i tanti scettici che ci hanno accusato di poca concretezza e che oggi non possono che rimangiarsi le accuse e che dovrebbero anzi riconoscere la validità della nostra azione amministrativa- afferma Errante- nel ringraziare il presidente del Consorzio per il grande impegno mostrato, e gli operatori economici che hanno creduto al buon esito della  vicenda auspico che in tempi brevi si possa dare il via alla riqualificazione delle attività commerciali”. Il Presidente Giovanni Messina Denaro aggiunge: “Attendevamo fiduciosi questo risultato, ci amareggia un po’ la scarsa partecipazione, assolutamente giustificata dal momento di forte crisi che da tempo ormai ci attanaglia, ma abbiamo la possibilità di regalare un volto nuovo alle nostre aziende, vogliamo e dobbiamo adeguarci ai tempi per essere sempre più vicino ai consumatori- continua Messina Denaro- i CCN potranno essere un ottimo strumento per progettare lo sviluppo dei centri storici e urbani delle nostre città per questo va fatto un plauso allo studio di Rosaria Pipitone ed a quello di Pietro Nastasi che tanto hanno creduto nella seria aggregazione di forze imprenditoriali riuscendo a costituire un consorzio che oggi vanta credibilità presso la Regione Siciliana.” A conferma di quanto detto, infatti, il presidente del CCN di Castelvetrano  ha partecipato a diversi Forum organizzati dalla Regione e diverse sono state le tematiche affrontate e poste sui tavoli regionali: dal riconoscimento di pubblica utilità presso la programmazione regionale all’accesso al credito; dai sistemi di comunicazione alla riqualificazione, dal sostegno ai giovani che voglio fare impresa nel sistema CCN alle Borse lavoro.