acqua su marte

La notizia e’ di quelle sensazionali se gia’ nelle scorse settimane non fosse circolata la notizia di una probabile presenza d’acqua sulla Luna. La Nasa, dopo il bombardamento con un missile di un cratere del nostro satellite non lascia spazio ad interpretazioni nel suo comunicato ufficiale: ”Sotto la superficie e’ stata individuata una significativa quantita’ di ghiaccio”.

“Stiamo svelando i misteri del vicino di casa a noi più prossimo e, di conseguenza, anche del sistema solare”, ha detto Michael Wargo, capo degli scienziati della Nasa che si occupano della Luna.


Già in passato erano state rinvenute delle tracce d’acqua ma gli scienziati della Nasa speravano di trovarne, in quantità consistenti, sul lato più nascosto della superficie lunare, quello dei crateri e, nella fattispecie, nel cratere Cabeus.

Se quest’acqua dovesse effettivamente risalire a milioni di anni fa, potrebbe contenere informazioni importanti sulla formazione del sistema solare. E se fosse presente anche in quantità notevoli, potrebbe essere utilizzata come sostegno per gli astronauti o trasformata in carburante per le missioni spaziali.