Il 2, 3 e 4 agosto, alle ore 18,30 presso il parco Archeologico di Selinunte parte la ventinovesima edizione de “La Macchina dei Sogni”, il festival di teatro di figura e narrazione diretto da Mimmo Cuticchio.

Il progetto, intitolato Racconti figurati tra le rovine di Selinunte, proporrà un connubio originale fra la forma epica classica e l’oralità del cunto.

L’intento di Mimmo Cuticchio, che coinvolgerà, in un mosaico di narrazioni, attori, musicisti, narratori e allievi di un laboratorio che prenderà il via a Selinunte il prossimo 25 luglio, è quello di legare l’epopea classica, i temi e la forza narrativa dell’Iliade, alle problematiche dei nostri giorni.

Artisti del festival: Mimmo Cuticchio, Alfio Antico, Paolo Buggiani, Giacomo Cuticchio, Mario Crispi, Giovanni Guarino, Bruno Leone, Paola Pace, Fulvio Verna. Sergio Beercoch, Marco Bertarini, Giancarlo Bloise, Chiara Casarico, Floriana Patti, Donato Pichi, Giuseppe Sciarratta, Tiziana Scrocca, Sabrina Sproviero.