Numerosissimi utenti disperati continuano ad allarmarsi per le numerose e- mail, lettere inviate tramite posta ordinaria ricevute. Non parliamo poi addirittura di recupero crediti incaricate a recarvi addirittura presso vostra dimora per sollecitare e/o riscuotere la somma secondo questi “signori” dovuta.

Precisiamo alcuni punti importanti che forse non tutti ne sono a conoscenza e che in parte elencano gli accadimenti della vicenda Italia Programmi Net:

Questo sito nacque con lo scopo di far pagare agli utenti consumatori un servizio cui metteva a disposizione servizi messi in rete (download), completamente grauiti;
Predisponeva inoltre di pubblicità ingannevole e per questo motivo fu multata dall’Antitrust per circa 1,5 milioni di euro;
La polizia postale, il gat, tutte le associazioni dei consumatori e perfino trasmissioni televisive se ne occuparono e informavano il cittadino di NON PAGARE e di non lasciarsi intimorire in nessuna maniera (nonostante ciò , alcuni pagarono ugualmente, ecco perché ora insistono ancora);
Estesa Limited (casa madre di Italia programmi net), nelle missive e nelle mail si inventavano tribunali che non esistevano oppure compiti che non erano di competenza di tribunali eistenti. In poche parole cercava paroloni e strafalcioni dove potersi arrampicare per estorcere denaro.
Il sito fu finalmente oscurato. Dopo qualche tempo ne creò un’altro e riprese con le mail minacciose che ancora oggi continuano.

Chiariti questi punti, per far comprendere nettamente non solo che è una truffa bella e buona è bene precisare che se la gente continuerà a lasciarsi intimorire e pagare ecco che questi “signori” avranno sempre un motivo per riprovare fino all’infinito. Le associazioni dei consumatori li hanno denunciati per i reati di associazione a delinquere finalizzata alla truffa, alla frode informatica e all’estorsione.

Cosa fare per evitare le loro comunicazioni?

la ricezione delle loro mail, contrassegnarle come “SPAM” o semplicemnte bloccarle anche perchè non hanno alcun valore legale;
la ricezione di loro posta ordinaria usarla per accendere la stufa;
se volete potete eseguire una denuncia/querela o un esposto alla procura;
se invece vengono signori che dicono di esercitare per recupero crediti e per conto di Italia programmi net, non esitate a chiamare le forze dell’ordine.
se dovessero inviare delle raccomandate con ricevuta fatecelo sapere. Devono essere A/R non semplici raccomandate. Cioè dovete firmare la ricevuta per prendere la raccomandata (cosa che non crediamo facciano, poichè sarebbe come confermare la truffa).

Ecco queste sono le semplici cose che dovete fare senza alcun allarmismo e stando molto tranquilli. Sono loro che devono temere, non voi, visto che attuano una truffa bella e buona e continuano nel loro intento. Mi raccomando NON PAGATE!!

ACU – Associazione Consumatori