Grande successo sabato sera a Campovolo per “Italia Loves Emilia”. 13 big della canzone si sono esibiti per oltre 4 ore su una struttura lunga ben 90 metri.

Biagio Antonacci, Claudio Baglioni, Elisa, Tiziano Ferro, Giorgia, Lorenzo Jovanotti, Ligabue, Litfiba, Fiorella Mannoia, Negramaro, Nomadi, Renato Zero e Zucchero, questi i grandi artisti che hanno deciso di esprimere solidarietà alla popolazione colpita dal sisma e di aiutare la raccolta dei fondi per la ricostruzione.

A chiudere il grande concerto il “padrone di casa” Ligabue: “Sono felice per essere riuscito a regalare alle persone colpite dal terremoto una sera di vita normale”, ha affermato il cantante di Correggio. Poi, citando una delle sue canzoni, ha lanciato un appello alla speranza: “Non abbiamo scelta. Dobbiamo per forza pensare che il meglio deve ancora venire“.

A Campovolo sera erano presenti oltre 150.000 persone e altre 50.000 hanno seguito l’evento su “Sky in pay per view”, pagando la visione del concerto 10 euro, da aggiungere ai fondi raccolti con la vendita dei biglietti (25 euro ciascuno).

Nella folla di gente anche due castelvetranesi, Giacomo Moceri e Alexandro Lo Grasso

Per noi che studiamo e viviamo a Parma e che abbiamo vissuto in prima persona, anche se in minima parte, l’esperienza del terremoto, partecipare è stato quasi un obbligo. Aver contribuito a finanziare la ricostruzione dell’Emilia è stato molto importante.

Abbiamo aspettato parecchio l’inizio del concerto ed è stato tutto molto coinvolgente ed emozionante