Lo scorso giovedì, un bossolo di cartuccia è stato recapitato dentro a una busta bianca e chiusa a Francesco Fiordaliso, dirigente scolastico del Liceo classico Giovanni Pantaleo di Castelvetrano (Trapani).

Nei giorni scorsi erano stati strappati i manifesti con i volti dei giudici Falcone e Borsellino con cui si pubblicizzava la manifestazione antimafia svolta a scuola lo scorso 22 maggio per ricordare la strage di Capaci.

Per il personale del liceo classico: “Questo esplicito attacco al dirigente scolastico costituisce un attacco alla scuola tutta e alla sua attività formativa improntata al rispetto della legalità e all’antimafiosità proprie della Sicilia sana la quale nulla ha da spartire con i fenomeni di criminalità che tanto hanno martoriato e purtroppo continuano a martoriare la nostra isola e il nostro territorio”.

Il Sindaco della città di Castelvetrano, Dr. Gianni Pompeo, appresa la notizia ha voluto manifestare la sua solidarietà: “Si tratta di un vile gesto che rappresenta come la mentalità mafiosa nella nostra provincia sia ancora fortemente radicata-afferma Pompeo- al preside Fiordaliso, che purtroppo non è nuovo a simili minacce, giunga il mio incoraggiamento a non arretrare di un solo passo, ribadendo che come amministratore mi sento fortemente motivato a proseguire in quel percorso virtuoso che ha consentito, nel mio territorio, di percorrere la via della legalità”.

Il gruppo consiliare del PD di Castelvetrano condanna il vile atto intimidatorio indirizzato al Preside Fiordaliso. Allo stesso tempo esprimiamo la piena solidarietà al dirigente scolastico cha da anni si è impegnato alla crescita culturale, dando un significativo contributo al senso civico della legalità.